• News


Leggendo i dati presentati oggi nella giornata di mobilitazione nazionale a sostegno dell’economia promossa da Rete Imprese Italia (Confcommercio, Confartigianato, Confesercenti e Cna), quello che emerge, anche in questa occasione, è una fotografia drammatica del tessuto economico e sociale. Una grave sofferenza generalizzata in tutto il territorio nazionale che colpisce artigiani, commercianti, piccole e medie imprese. Un tasso di disoccupazione allarmante e in crescita, un crollo dei consumi e una forte diminuzione della capacità di acquisto delle famiglie. Nel periodo gennaio-settembre 2012 il saldo della nati-mortalità delle imprese ha un segno negativo in ogni settore produttivo.

Sono mesi molto complicati, che seguono ad anni altrettanto difficili. É il momento di occuparci dell’economia reale, il momento di invertire la rotta, di rilanciare politiche industriali serie, che siano di riferimento per chi fa impresa, per indicare le direzioni di uno sviluppo sostenibile, e che siano di garanzia per i lavoratori e i loro diritti.