Con le senatrici PD  Laura Cantini, Isabella De Monte, Maria Teresa Bertuzzi, Nicoletta Favero, Nadia Ginetti, Manuela Granaiola, Stefania Pezzopane, Leana Pignedoli, Francesca Puglisi e Angelica Saggese abbiamo oggi condiviso questa nota:
“Nel 2014, in Italia, può persino accadere che faccia ‘sensazione’ che un ministro giovane riesca ad avviare in poche settimane riforme storiche per il Paese. La cosa sensazionale, e per alcuni evidentemente insopportabile, è che questo ministro sia anche, come si sarebbe detto un tempo, di gentile aspetto. Laddove hanno fallito decine di uomini politici di vaste esperienze e di lunghissimo corso, la ministro, alla prima prova, con ostinazione, raggiunge un primo lusinghiero risultato. Chi pensasse di indebolire Maria Elena Boschi, e di indebolire ciascuna di noi, impegnate a contribuire alla stagione di cambiamento avviata dal governo di Matteo Renzi, con foto taroccate circolate sul web e finite persino sul quotidiano tedesco Bild, ha già perso la partita. L’ha gia persa, perchè lungi dall’indignarci, preferiamo farci una bella risata. Crediamo di essere sufficientemente ironiche da riuscire a divertirci con le parodie televisive, consapevoli di avere punti deboli, ed anche- perchè no?-orgogliose di certi nostri lati positivi. Tutto questo non deve sfociare in offese sessiste, che purtroppo diventano particolarmente cattive quando una di noi assume incarichi rilevanti o quando la politica si trasforma in branco a difesa di interessi di parte e di genere. Da questo punto di vista, basti ricordare la triviale provocazione di alcuni deputati del M5S nei confronti di un gruppo di nostre colleghe, o le tristi aggressioni mediatiche che molte donne del centrodestra hanno subito in questi anni. Parafrasando una battuta, al solito molto volgare di Silvio Berlusconi, noi possiamo affermare con certezza che la ministro Boschi è brava e bella! Tempi amari attendono i buontemponi del web!”