Mancano due settimane alle elezioni europee.

Si tende troppo spesso a considerare le europee elezioni di importanza minore perché volte a definire la rappresentanza in un Parlamento che appare lontano.

Credo invece che siano elezioni decisive, per rilanciare la crescita e prospettive serie e credibili di sviluppo, a livello comunitario ed italiano.

 

Non nego che in questi ultimi anni le Istituzioni europee non sono riuscite a mostrarsi utili alleati di cittadine e cittadini. La crisi e le errate risposte adottate dai governi di destra hanno prodotto una situazione di enorme difficoltà per famiglie, lavoratori e imprese. Le politiche di austerità e rigore non hanno prodotto risultati, ed anzi hanno aggravato e prolungato il peso della crisi.

 

C’è da cambiare rotta, con coraggio e decisione.

Ecco perché le elezioni europee – ed il successivo rinnovo della Commissione – sono un appuntamento decisivo.

Un appuntamento da vivere come un passaggio storico determinante per decidere se cambiare rotta all’Europa o se continuare con scelte poco lungimiranti e poco attente alla vita delle persone.

 

Il campo dei socialisti e democratici ha impostato la campagna elettorale proprio sul cambiamento e sulla sfida di un’Europa della crescita e del lavoro, di un’Europa dei diritti e delle libertà, di un’Europa non solo dei burocrati, ma politica e sociale.

Il Partito Democratico, anche grazie all’adesione formale al Partito dei Socialisti e dei democratici europei, ha promosso e difeso questa scelta. Siamo convinti europeisti, siamo convinti che a chi urla demagogicamente “no Euro” occorra rispondere “più Europa”, ma un’Europa nuova, più forte e più attenta e vicina alle persone.

 

Invito allora tutte e tutti a credere nel cambiamento, a votare e far votare per il PD e a far vincere l’Europa della crescita.

 

Il cambiamento e il processo di riforme che si è avviato in Italia, con fatica ma anche con grande determinazione, grazie al lavoro del Partito, del Governo e del Parlamento, deve continuare ed espandersi anche in Europa.

 

Diamo forza allora al PD e alla scelta – l’unica scelta credibile da questo punto di vista – di cambiare l’Europa.

 

Ciascuno può dare il contributo, e vi invito a partecipare alla mobilitazione straordinaria su tutti i territori e in tutte le piazze che ci sarà il prossimo fine settimana, sabato 17 e domenica 18.

 

L’Europa è casa nostra e dobbiamo interessarci al suo futuro, che è il nostro futuro.

 

Grazie.

 

 

PS: ricordo che si possono esprimere 3 preferenze e che, grazie alla riforma che abbiamo introdotto, almeno una deve essere di genere diverso rispetto alle altre 2. Il mio invito, coerente con la scelta del PD di candidare cinque donne come capolista nei cinque collegi, è dare la preferenza proprio alle donne.

 

in Senato

Nella seduta di mercoledì 7 maggio, l’Aula ha dato il via libera al maxiemendamento governativo, interamente sostitutivo del ddl n. 1464, di conversione del decreto-legge n. 34, recante disposizioni urgenti per favorire il rilancio dell’occupazione e per la semplificazione degli adempimenti a carico delle imprese, sul quale il Governo aveva posto la questione di fiducia. Il testo torna ora all’esame della Camera.

Martedì 6 maggio la COMMISSIONE AFFARI COSTITUZIONALI, in relazione alla revisione della seconda parte della Costituzione, ha adottato come testo base per proseguire l’esame il disegno di legge n. 1429, di iniziativa del Governo. E’ stato fissato il termine per la presentazione degli emendamenti alle ore 13 di venerdì 23 maggio.

Le COMMISSIONI RIUNITE GIUSTIZIA E SANITA’, nella seduta di giovedì 8 maggio, hanno concluso, senza modifiche, l’esame del ddl n. 1470 di conversione del decreto n. 36, recante disposizioni urgenti in materia di disciplina degli stupefacenti e sostanze psicotrope. Il provvedimento è all’ordine del giorno dell’Aula per martedì 13 maggio.

 

dalla camera

Nella seduta di mecoledì 24, l’Assemblea ha discusso e approvato il disegno di legge di conversione, con modificazioni, del decreto-legge n. 25 del 2014: Misure urgenti per l’avvalimento dei soggetti terzi per l’esercizio dell’attività di vigilanza della Banca d’Italia (A.C. 2309).

 

ho firmato

Un‘interpellanza al Presidente del Consiglio dei ministri e al Ministro dell’economia e delle finanze sulla politica bancaria e finanziaria europea.

 

temi della settimana

Ho aderito alle iniziative promosse in tutto il mondo per la liberazione delle ragazze rapite in Nigeria mentre erano a scuola, partecipando alla campagna sui social #BringBackOurGirls e firmando le petizioni di Amnesty International e di Ipetitions.

Vi invito a farlo anche voi perché “un libro nelle mani di una bambina che sa quello che vuole è più potente di cento droni”.

Su questo tema abbiamo presentato, insieme a colleghe e colleghi un’interrogazione al nostro Ministro degli Esteri che chiede che il nostro Governo si impegni sulla scena internazionale con atti concreti per favorire la liberazione delle ragazze.

 

in Toscana

Lucchini. Formato il Comitato esecutivo per l’attuazione dell’Accordo di programma per il polo di Piombino. I compiti del Comitato, che sarà guidato dal presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, saranno quelli di garantire l’attuazione degli impegni previsti e di coordinare gli interventi.

AnsaldoBreda. Buone notizie per la AnsaldoBreda di Pistoia. I conti migliorano grazie a una crescita degli ordini e dei ricavi nel primo trimestre 2014, è stato firmato un nuovo contratto da 100 milioni di euro con Ferrovie Nord per la realizzazione di 7 treni ed inoltre è stato raggiunto un accordo per superare la controversia relativa all’annullamento dell’acquisto di tre treni da parte delle ferrovie del Belgio.

 

in evidenza – rassegna 

In questa settimana ho firmato per due campagne:

Quella promossa da Riparte il Futuro che chiede a tutti i candidati di dimostrare concretamente, a partire dalla campagna elettorale, l’impegno per la trasparenza e la lotta alla corruzione e quella lanciata da ONE per chiedere ai candidati per le elezioni europee e futuri membri del Parlamento Europeo di impegnarsi nella lotta contro la povertà estrema: sconfiggerla si può, se a volerlo siamo in tanti e lavoriamo per questo.

Il 7 maggio è uscita sul Corriere della Sera una mia intervista a margine dei lavori del Congresso nazionale della CGIL, di cui ho seguito i lavori della giornata inaugurale.

Giovedì 8 maggio sono stata a Torino per prendere parte all’inaugurazione del Salone Internazionale del Libro e partecipare nel pomeriggio all’incontro sul progetto “Potere alla Parola”, promosso da Se Non Ora Quando Torino. Tra le altre opere realizzate all’interno del Progetto, il corto “Violenti Anonimi“.

Il 9 maggio sono stata a Corciano (PG) per parlare di imprese, made in Italy, produzione etica con G.Giorgetti, A. Tajani, B.Cucinelli, M. Marzotto, U. Cairo nel meeting organizzato da ESG89.

Nel fine settimana sono stata in Toscana per sostenere i candidati sindaci del Partito Democratico Miriana Bucalossi a Colle Valdelsa (Siena) e Giacomo Cucini a Certaldo (Firenze).

Inoltre, ho avuto il piacere di partecipare alla cerimonia finale del progetto scuola dello Spi-Cgil del Quartiere 4 di Firenze, che ha organizzato un concorso tra i ragazzi delle scuole medie del quartiere per promuovere un percorso di conoscenza, discussione, approfondimento sui temi della legalità e della Costituzione.

Qui potete leggere le mie parole.

Lunedì 13 sono stata a Fornacette, per partecipare all’iniziativa “Il Volto dell’Uguaglianza”. Promosso dal Comune di Calcinaia e dall´Auser, l’incontro rappresenta il momento conclusivo di un percorso che ha visto la partecipazione a un corso di lingua italiana di numerose donne di origine straniera organizzato dall´amministrazione comunale e dalla Sartoria della Solidarietà.

Nella stessa giornata, la sera alle 19, sono stata con il Circolo PD di Cascina, per parlare di elezioni europee.