Oggi è intervenuto al Senato il Presidente del Consiglio Matteo Renzi.

Il suo discorso va apprezzato perché ha confermato gli impegni del governo sui temi fondamentali delle riforme e del rilancio della nostra economia.

È fondamentale dare priorità a tutti quegli interventi che possono incrementare i livelli occupazionali, modificando quel che non ha funzionato delle ultime riforme del lavoro, e adottando le buone prassi che altrove hanno dato buoni risultati.

Dovremo muoverci, informati e consapevoli, verso la costruzione di un modello tedesco, con i dovuti adattamenti, con il giusto equilibrio tra rappresentanza dei lavoratori e gestione d’impresa. Ovviamente le riforme avranno un senso solo se ampiamente condivise e integrate tra loro: scuola, giustizia civile, pubblica amministrazione, agenda digitale, diritti civili, sono tutti ambiti in cui il rinnovamento potrà garantire un reale miglioramento delle condizioni di vita di cittadine e cittadini.

Dobbiamo creare un paese in cui sia pane quotidiano per i nostri giovani e le nostre giovani, e non casi eccezionali, poter lavorare, fare impresa, seguire percorsi scolastici fortemente integrati con l’inserimento nel mondo del lavoro, fare investimenti.