• News

La nuova segreteria del Partito Democratico ora ha un equilibrio paritario tra donne e uomini, importanti talenti che dimostrano che è possibile poter costruire un partito democratico realmente plurale.

Quello che si sta prospettando è un partito democratico radicato nella realtà culturale, sociale ed economica del Paese, dal forte legame con il territorio.

Dovremo essere protagonisti delle prospettive future, per un’Italia con una solida cultura del lavoro, della solidarietà, della giustizia sociale, della valorizzazione delle donne nel mondo dell’economia e nelle istituzioni