• News

La Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo, giunta alla sua nona edizione, è una ricorrenza di grande valore per riflettere e agire in termini di solidarietà e inclusione sociale, un’opportunità di conoscenza e approfondimento che ci invita a sostenere con tutti gli strumenti possibili le famiglie e le tante associazioni impegnate, ogni giorno, contro l’autismo e contro qualsiasi forma di discriminazione nei confronti di chi ne è affetto.

Con questa giornata le Nazioni Unite hanno voluto riconoscere l’autismo come parte dell’esperienza umana che contribuisce alla diversità, e in questa prospettiva la nuova agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile considera esplicitamente la necessità di integrare la disabilità negli obiettivi che riguardano la qualità dell’istruzione, il lavoro dignitoso e la crescita economica, la riduzione delle disuguaglianze, le città sostenibili: si tratta di un grande impegno su cui tutte le istituzioni devono saper esercitare le proprie responsabilità e funzioni in termini di progettazione, implementazione, monitoraggio e valutazione delle politiche, perché nessuno rimanga indietro e perché ci sia una migliore consapevolezza sull’autismo e sul bisogno di considerare le persone con autismo come parte integrante delle nostre comunità.

Nel nostro Paese molti passi in avanti sono stati compiuti anche con scelte politiche concrete, come la nuova legge sull’autismo approvata in Parlamento nel 2015, volta a garantire la tutela della salute, il miglioramento delle condizioni di vita e l’inserimento nella vita sociale delle persone con disturbi dello spettro autistico.

Determinanti sono anche le grandi campagne di sensibilizzazione e i progetti formativi, per questo la Fondazione Italiana per l’Autismo, con la partecipazione del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, ha impostato e coordinato una serie di iniziative dal 28 marzo al 6 aprile per informare, formare e sensibilizzare il mondo della scuola su questa sindrome.  Tra queste, il concorso promosso dal MIUR e rivolto a studenti e studentesse per riflettere e far riflettere sulla diversità, perché è così che si contribuisce a perseguire nuovi concreti obiettivi nell’ambito della consapevolezza, dell’educazione al rispetto, e della piena partecipazione di tutti alla vita collettiva.

Inoltre, in occasione della campagna #sfidAutismo, la Rai sosterrà la Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo con una campagna di sensibilizzazione, di informazione e di raccolta fondi televisiva e radiofonica che permetterà di raggiungere nuovi obiettivi nella lotta all’autismo.