Mi rivolgo a tutte le studentesse e gli studenti che oggi erano al Festival dell’educazione al civismo a Pisa e hanno partecipato alla mia Lectio Magistralis sulle politiche di genere, ma anche tutte le ragazze e tutti i ragazzi che non c’erano.

Perché, come ho sottolineato nel corso della lezione, voi giovani siete fondamentali per diffondere il valore e il rispetto delle differenze.

L’Italia è al 41° posto su 145 paesi nel global genere gap. In Italia lavora solo il 57% delle donne tra i 25 e i 54 anni, in media le donne guadagnano il 10% in meno rispetto agli uomini e Il 30% delle donne lascia il lavoro dopo aver avuto un figlio.

4 milioni e mezzo di donne hanno subito violenza negli ultimi 5 anni, 7 milioni l’hanno subita nel corso della loro vita (l’equivalente degli abitanti di Roma, Milano, Napoli, Torino, Palermo e Genova messi insieme) e 443 donne sono state uccise nel triennio 2014, 2014, 2015.

Per questo è necessario e importante parlare di parità di genere.

La parità e l’uguaglianza di genere sono strumenti per una maggiore libertà delle donne, e per costruire una società migliore, rispettosa di tutti e in grado di arricchirsi grazie alle differenze che esistono tra le persone, senza discriminare nessuno.

politichedigenere-copertinaCliccando sull’immagine al lato potete scaricare la mia presentazione.

Di seguito, invece, trovate i materiali e le testimonianze di cui ho parlato durante la lezione.

Grazie a tutte e a tutti!