Da quarant’anni il mio impegno per cancellare le discriminazioni è quotidiano. Vanno rimossi gli ostacoli all’occupazione femminile fornendo un sostegno alla maternità e alla genitorialità condivisa. Deve essere sancito il diritto di 15 giorni di astensione obbligatoria per i padri. Dobbiamo garantire le pari opportunità investendo in welfare, asili nido e aiuti per la non autosufficienza degli anziani.

Qui la mia intervista su la Repubblica.