Oggi è la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Ne ho scritto ieri in un articolo che potere leggere anche qui.

La violenza di genere non è una questione femminile che può essere affrontata da una minoranza di donne, insieme a qualche uomo volenteroso. È un problema strutturale della società, che deriva da comportamenti degli uomini, e che insieme donne e uomini possono eliminare.

Troppo spesso succede che gli uomini, nelle discussioni sulla violenza di genere, sono un soggetto invisibile.

Non sentiamo quasi mai dire: Mario ha picchiato Claudia. Ma molto più spesso: Claudia è stata picchiata da Mario. E nei titoli probabilmente troveremo solo: Claudia: ennesima donna che è stata picchiata. E ci chiediamo perché sia stata attratta da un uomo violento, perché abbia sopportato precedenti maltrattamenti, perché non si sia ribellata. Parliamo solo di Claudia e trasformiamo una questione sociale e culturale in un fatto privato, psicologico.

E Mario? Dove finisce Mario? Non è forse lui il protagonista dell’atto di violenza? Non ci chiediamo abbastanza perché Mario ha picchiato Claudia, perché Mario considera la violenza un modo legittimo di relazionarsi ad una donna. Perché sembra normale unire l’amore e la morte? Ti amo quindi ti uccido: è una mostruosità, ma perché la nostra società la tollera? Ecco che siamo chiamati in causa tutti, per un cambiamento di paradigma che si attivi su linguaggi, media, scuola, abitudini culturali.

Per cambiare i modi con cui fin da piccoli e poi nell’adolescenza – quindi quando si è a scuola – ci si relaziona alle differenze di genere e si costruiscono le basi, i valori e le regole della socializzazione tra sessi.

Perché la violenza di genere non è una questione di parte, ma della maggioranza.  Non è una questione di sensibilità, ma è una questione di leadership. Non è una questione di coppia, ma politica e culturale.

Ecco perché è una sfida che dobbiamo accettare e affrontare insieme, donne e uomini.

 

Grazie.

 

PS: vi ricordo venerdì 29 la conferenza di presentazione del DDL Italian Quality, alla sala Zuccari del Senato.

 

in Senato

Legge di stabilità e Bilancio. I disegni di legge di Stabilità (ddl n. 1120) e Bilancio (ddl n. 1121) sono all’esame della Commissione Bilancio, in sede referente. L’avvio della discussione in Aula è stato rinviato a lunedì 25 novembre.

Positiva, su questo tema, l’approvazione in Commissione dell’emendamento Ghedini sul taglio del cuneo fiscale.

Riforma elettorale. In Commissione Affari costituzionali il 20 novembre si è convenuto di convocare una riunione dell’Ufficio di Presidenza per il giorno martedì 26 novembre, con la partecipazione del ministro per le riforme costituzionali Quagliariello, e una seduta della Commissione per giovedì 28 novembre, in merito alla discussione dell’A.S. 356 e connessi in materia elettorale.

 

dalla camera

È stato approvato il disegno di legge n. 120, recante misure urgenti di riequilibrio della finanza pubblica nonché in materia di immigrazione (C. 1690-A). Il provvedimento passa ora all’esame dell’altro ramo del Parlamento.

 

in Commissione 

È stata approvata dalle Commissioni Esteri, Difesa e Politiche Ue del Senato la risoluzione sulla politica di difesa dell’Unione europea (Doc. XXIV n. 13) che impegna il Governo «ad assumere in prima persona l’obiettivo di una chiara strategia di integrazione e di convergenza delle politiche e degli investimenti in materia di sicurezza e difesa», nel corso del Consiglio Europeo di dicembre. Infatti a prossima riunione del Consiglio Europeo, prevista per il 19 e 20 dicembre a Bruxelles, ha all’ordine del giorno, come primo punto, la politica di difesa dell’Unione europea. Le decisioni che saranno adottate dovranno essere implementate nel corso del 2014. Dunque l’Italia, nel suo semestre di presidenza (luglio-dicembre 2014), avrà la responsabilità di verificare l’andamento di tale implementazione.

 

temi della settimana 

GOVERNO: nel Consiglio dei Ministri di questa settimana il Ministro Saccomanni ha svolto la sua relazione sulle privatizzazioni in cui è stata affrontata l’opportunità di mettere in vendita quote di società pubbliche senza andare a toccare la quota di controllo delle stesse. È stata rinviata, in attesa di comunicazioni dalla Banca centrale europea, l’analisi dei decreti su Imu, finanza pubblica, e in materia di alienazione di immobili pubblici. Il Cdm ha infine approvato sette schemi di decreti legislativi per il recepimento delle seguenti direttive europee, di cui segnalo quello su “lotta contro l’abuso e lo sfruttamento sessuale dei minori e la pornografia minorile” e quello su “durata di protezione del diritto d’autore”.

PARTITO DEMOCRATICO: domenica 24 si è svolta la convenzione nazionale, ultimo passaggio della prima fase del congresso. Ho avuto l’onore di presiedere l’Assemblea. Qui la lettera inviata da Letta (che ho letto io stessa) e i discorsi di Renzi, Cuperlo, Civati e Pittella. Ora l’appuntamento è per le primarie dell’8 dicembre.

VIOLENZA SULLE DONNE: Intervita ha presentato l’indagine Nazionale sui costi economici e sociali della violenza contro le donne. Per la prima volta un’indagine nazionale ha valutato quanto costa il silenzio sul femminicidio e sulla violenza contro le donne: 16,7 miliardi di euro. Ecco la ricerca. Qui il mio intervento alla conferenza.

EUROPA: si è svolto a Roma, in Villa Madama, il vertice Italia-Francia con il Presidente del Consiglio dei Ministri, Enrico Letta, e il Presidente della Repubblica Francese, François Hollande. Sono molto soddisfatta. Per la prima volta nel testo dell’accordo sono protagoniste le pari opportunità, per avviare un lavoro comune per migliorare la situazione femminile.

DONNE: approvata dal parlamento europeo la risoluzione su “Equilibrio di genere fra gli amministratori senza incarichi esecutivi delle società quotate in Borsa”.

 

in Toscana

È davvero una bella iniziativa quella dei lavoratori dell’Ima di Calenzano che hanno chiesto alla loro azienda di destinare 60mila euro al fondo per il microcredito, istituito dalla Regione Toscana, per aiutare i lavoratori in difficoltà. Un segnale di come il paese unito possa riuscire a superare la crisi che stiamo attraversando.

Ricordo sempre che in vista della conferenza programmatica del Pd Toscana del 13 e 14 è possibile inviare idee e vostri contributi a info@pdtoscana.it.

 

in evidenza – rassegna 

Martedì 19 ho incontrato in Senato le ragazze e i ragazzi dell’istituto Francesco Crispi di Ribera (AG), che ci hanno illustrato il loro lavoro sulla Convenzione di Istanbul.

Mercoledì 20 si è celebrata la giornata internazionale dei diritti dell’infanzia. Qui un mio messaggio.

Giovedì ho partecipato alla conferenza per l’arrivo in Senato del viaggio di Marco Cavallo contro gli OPG.

Venerdì sono intervenuta al convegno Flai-Cgil su “Cibo e diritti, la qualità made in Italy.

Sabato ho partecipato a Formia alla celebrazione del 70° anniversario dell’eccidio di Costarella.

Domenica 24 è uscito un mio articolo su l’Unità, all’interno dello speciale dedicato a preparare la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

Lunedì 25, per la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne ho partecipato all’incontro di Telefono Rosa con gli studenti delle scuole romane, poi al consiglio straordinario del primo municipio di Roma, poi ancora allo spettacolo Ferite a morte messo in scena per l’occasione alla Camera ed ancora alla lettura “Sii dolce con me, sii gentile” e alla serata Un lunedì da leonesse al Macro Testaccio di Roma.

 

la prossima settimana

Lunedì 25 inizia la discussine in Aula sulla Legge di stabilità.

Questo il calendario dei lavori del Senato.