Ieri abbiamo votato la fiducia al Governo sulla legge di stabilità, che ora è ufficialmente approvata.

È un passo in avanti importante nell’interesse del paese, un passo che andrà implementato ma che continua il positivo lavoro di risanamento per restituire fiducia a famiglie e imprese che ancora risentono degli effetti della crisi.

È un passo che ci fa guardare con positività al 2014, che deve essere l’anno della svolta, per rilanciare gli investimenti e le politiche pubbliche a sostegno del lavoro.

Già con la legge di stabilità si torna a dare centralità alla crescita, con una manovra che risponde all’esigenza di sviluppo dell’Italia, utile a creare occupazione, soprattutto per le donne e per i giovani.

Una legge non basata su tagli e aumento delle tasse, ma che anzi segna una decisa inversione di tendenza rispetto agli anni precedenti, con l’alleggerimento della pressione fiscale sul lavoro e sul rilancio degli investimenti: è infatti necessario rendere il nostro un paese attraente per investitori internazionali e mobilitare risorse dell’unione europea valorizzando la forza dell’euro sui mercati internazionali.

Il lavoro fatto in questi mesi, dal Governo e dal Parlamento, sta producendo risultati, sul piano della credibilità internazionale e delle risposte interne. Come ho scritto più volte è solo un inizio, e il 2014 dovrà essere l’anno in cui le azioni si intensificano e si realizzano le riforme che servono al Paese. Sono convinta che ci siano tutte le condizioni per fare davvero quello da cui da anni si parla. Il mio impegno continuerà con responsabilità, serietà, concretezza, ed anche con ottimismo.

La settimana prossima il Senato torna a riunirsi, sabato 28, per approvare il decreto Autonomie Locali, prima di fermarsi per qualche giorno. Noi ci risentiremo con l’anno nuovo.

Colgo l’occasione per farvi i miei auguri di buone feste e per un 2014 pieno di speranze realizzate e fiducia ritrovata.

 

in Senato

Ieri, 23 dicembre, l’Assemblea ha accordato la fiducia al Governo, approvando definitivamente la legge di stabilità 2014 con 167 voti favorevoli e 110 contrari. I lavori si sono conclusi con l’approvazione nel complesso del ddl n. 1120-B, con il bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2014 e il bilancio pluriennale per il triennio 2014-2016. Qui l’intervento di Tonini per la fiducia.

Nella seduta del 19 dicembre l’Aula ha approvato il ddl n. 1149 di conversione del decreto-legge 31 ottobre 2013, n. 126, con misure finanziarie urgenti in favore di regioni e enti locali ed interventi localizzati nel territorio. Il testo è passato poi alla Camera, dove è stato votato e approvato il 23 dicembre.

 

dalla camera

Nella seduta del 21 dicembre, la Camera ha approvato il disegno di legge concernente Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2014 e bilancio pluriennale per il triennio 2014-2016 (C. 1866-A), poi approvato anche dal Senato il 23 dicembre.

Nella stessa giornata, inoltre, la Camera ha approvato il disegno di legge con Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni (C. 1542-A e abb.), ora all’esame del Senato.

 

ho firmato 

Il DDL 1208, che chiede la modifica all’articolo 15 del testo unico delle imposte sui redditi (decreto del Presidente della Repubblica, 22 dicembre 1996, n. 917), in materia di agevolazioni per le spese funerarie.

 

temi della settimana 

GOVERNO – Il 23 Dicembre ha avuto luogo la tradizionale Conferenza Stampa di fine anno del Presidente del Consiglio. Qui trovate uno stralcio delle cose che ritengo più rilevanti. Questo il video integrale della conferenza.

In precedenza, il 19 e 20, Letta ha partecipato a Bruxelles al Consiglio Europeo. Si è trattato di un vertice tematico, sulla politica di sicurezza e di difesa comune (PSDC). I leader europei hanno inoltre fatto il punto sugli sforzi compiuti per favorire crescita, occupazione e competitività e hanno discusso di flussi migratori, tema proposto dall’Italia nel Consiglio europeo di ottobre. Queste le conclusioni.

 

Il Consiglio dei Ministri il 21 dicembre ha approvato la “II Nota di variazioni” al bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2014 e per il triennio 2014-2016, recependo le modifiche al disegno di legge di stabilità 2014, approvate dalla Camera.

Sono inoltre stati nominati i Consiglieri della Corte dei Conti.

 

Il 17 dicembre, nella precedente riunione del CdM, il governo ha approvato un decreto legge in materia penitenziaria. Il testo nasce dalla necessità di restituire alle persone detenute la possibilità di un effettivo esercizio dei diritti fondamentali e di affrontare il fenomeno dell’ormai endemico sovraffollamento carcerario, nel rispetto delle fondamentali istanze di sicurezza della collettività.

Il CdM ha inoltre approvato un disegno di legge che conferisce al Governo delega ad adottare più significative misure per garantire in vari settori – sperimentazione clinica dei medicinali per uso umano, ordini professionali e professioni sanitarie, sicurezza alimentare e benessere animale – la maggiore funzionalità del Servizio sanitario nazionale.

MADE IN ITALY – Prada riporta la holding in Italia. È una scelta importante: si torna a considerare l’Italia un paese cui dare fiducia.

 

 

in Toscana

Sto seguendo da vicino, come sapete, le vertenze delle aziende toscane o che in Toscana hanno i loro stabilimenti. Questa settimana abbiamo sollecitato l’avviarsi di una concreta soluzione per la Shelbox. La chiusura di Shelbox infatti comporterebbe un forte colpo alla situazione occupazionale dell’area empolese e la perdita di lavoratori capaci e professionalizzati.

Buone notizie sul fronte imprese e lavoro arrivano intanto dalla Regione, che ha votato all’unanimità una legge che concede tagli Irap alle imprese fino a 250 dipendenti che nel 2014 faranno assunzioni a tempo indeterminato o assunzioni almeno biennali a lavoratori over 55. Inoltre, Irap azzerata per le start-up ad alta tecnologia.

Il consiglio regionale del 17 dicembre ha discusso il “piano straordinario” per Prato proposto dalla giunta regionale. L’idea della Regione è favorire l’integrazione sociale. I principali provvedimenti del piano sono: riqualificazione urbanistica con la possibilità di costruire alloggi accanto ai capannoni industriali modificando la legge urbanistica regionale; i permessi di soggiorno speciali (sfruttando la legge Turco-Napolitano che prevede il permesso di soggiorno per “motivi di protezione sociale”) quando sono accertate situazioni di sfruttamento; la creazione di centri di mediazione culturale grazie al rafforzamento della collaborazione tra Regione e Comune; potenziamento del controllo e della vigilanza con l’aumento del personale della Asl di Prato.

 

in evidenza – rassegna 

Il 17 dicembre è stata una giornata molto intensa tra lavori d’aula e incontri dedicati tutti ai temi della donne.

La mattina sono stata al CNEL per presentare il DDL “Disposizioni in materia di statistiche e politiche di genere”. È un tema che ho abbracciato, avanzando una mia proposta di Legge a riguardo a Luglio. Qui le parole che ho detto alla Conferenza Stampa.

Alle 14 ho partecipato in Sala Nassirya al seminario “Cultura digitale e genere femminile” promosso da Unaqualunque e Wister per raccontare alle donne parlamentari i vantaggi della cultura Open Source.

Sempre il 17 insieme alle donne della Rete perla Parità, abbiamo presentato il documento “Per un sistema di regole Women Friendly”. La grande stagione di riforme che si apre deve mettere al centro il tema della democrazia paritaria.

Il 18 ho partecipato, in Sala Zuccari al senato, al convegno su “Medicinali vegetali in Italia: scenari legislativi, regolatori e prospettive terapeutiche. Qui potete trovare il testo del mio intervento.

Sempre il 18, a due anni esatti dal rapimento di sua figlia, ho ricevuto in Senato la sig.ra Alice Rossini, una donna forte a cui nel 2011 il marito Kharad Mohamad ha sottratto Houda Emma di 21 mesi portandola illegalmente in Siria. La Siria è una zona di guerra che non risponde alla convenzione dell’Aja sugli aspetti civili della sottrazione di minori. A riguardo solleciterò e seguirò l’azione del Governo.

In settimana, infine, ho partecipato all’incontro al Quirinale per il tradizionale scambio di auguri tra le cariche istituzionali. Ho trovato straordinario, nel discorso di Napolitano, il senso di serio impegno che lo pervade. La sua conclusione è un monito a tutta la nostra azione di rappresentanza: “Non mancheró di rendere nota ogni mia ulteriore valutazione della sostenibilitá dell’alto e gravoso incarico affidatomi”.

 

la prossima settimana

Il Senato torna a riunirsi sabato 28 dicembre per l’approvazione in via definitiva del DDL Autonomie Locali.

 

Questo il calendario dei lavori del Senato.