Si è aperta oggi in Senato la consultazione pubblica sul ddl 1061 di Istituzione di un marchio di Qualità italiana per il rilancio del commercio estero e la tutela dei prodotti italiani , di cui sono prima firmataria.

Il ddl, sottoscritto da molti senatori bipartisan, ha lo scopo di sostenere la competitività e la tutela dei prodotti di eccellenza italiani oltre a quella dei consumatori di tutto il mondo. Conoscere per scegliere davvero liberamente! L’Italian Quality è un marchio collettivo volontario di proprietà dello Stato italiano, di cui potranno dotarsi le imprese e le filiere italiane, che si potrà aggiungere al “made in” previsto dalle regole attuali del commercio internazionale.

Un utile strumento di politica industriale e di contrasto ai falsi e all’Italian sound, che ha lo scopo di valorizzare con un’etichetta la manifattura e la qualità del “saper fare” italiano. Nell’iter legislativo del ddl è stata introdotta una novità importante: per arrivare a un progetto davvero condiviso, prima che il disegno di legge sia posto in discussione in Parlamento, la X Commissione del Senato ha deciso di aprire una consultazione pubblica.

Gli interessati potranno inviare i proprio contributi, in formato elettronico, in merito al provvedimento fino alle ore 12 del giorno 28 febbraio all’indirizzo di posta elettronica certificata: commissioneindustria@pec.senato.it o andando sul sito del Senato. I contributi saranno raccolti, sistematizzati e successivamente resi pubblici e nel frattempo si darà inizio alla formale procedura relativa alle audizioni.