Considero importante l’incontro di oggi con le parti sociali perché può e deve essere l’avvio di un cambio di fase, che dovrà proseguire e diventare metodo di dialogo costante; pur restando le differenze di merito, ritengo altrettanto importanti le aperture che il premier ha avanzato sia sulla legge sulla rappresentanza, questione fondamentale, sia sull’art 18.

Mi auguro che anche l’incontro previsto sulla legge di stabilità consolidi il confronto e il dialogo, e costruisca effettivamente il reciproco ascolto per affrontare, come sistema paese, le politiche per la crescita che devono avere come priorità la creazione di lavoro e l’aumento dell’occupazione.