• News

Ho molto apprezzato le parole pronunciate oggi dal Presidente del Consiglio in occasione dell’evento “Italia, Europa. Una risposta al terrore”.

Ha ragione il Presidente Renzi, la nostra risposta non può essere solo securitaria: dobbiamo partire certo dal rafforzare gli strumenti di lavoro di intelligence e forze dell’ordine, cui vanno maggiori risorse oltre che tutto il nostro ringraziamento per lo straordinario lavoro che fanno quotidianamente, ma serve affiancare a questo un investimento forte contro la marginalità e nella cultura.
I 500€ , da spendere in cultura, come ‘regalo’ ai giovani che compiono 18 anni, i nuovi investimenti sul diritto allo studio, le risorse mobilitate per poter donare il 2 per mille alle associazioni culturali, sono provvedimenti importanti che dimostrano quanto radicata sia nel Governo la cultura della prevenzione, oltre che quella del contrasto delle attività terroristiche, così come le risorse, importanti, che sono investite in progetti di riqualificazione e rammendo delle periferie delle grandi città.
La formazione, la cultura, la lotta alla marginalità sono i migliori antidoti all’intolleranza e gli strumenti più adatti per difendere i nostri valori: le periferie, i luoghi dello studio e della conoscenza, sono spazi in cui i nostri giovani crescono e devono farlo in un contesto aperto e multiculturale, che insegna il rispetto dell’altro e la tolleranza; Renzi sta dimostrando equilibrio e una visione del futuro che sono di lezione ai tanti che strepitano, ai professionisti del ‘dovremmo’ e a tutti quelli che vorrebbero rispondere alla crisi di oggi con intolleranza e xenofobia.