cartolina-referendum_2

Come diceva Calamandrei, uno dei più grandi pericoli per una democrazia è quello di non decidere.

Da 60 anni si discute di superare bicameralismo paritario. Avere un Senato e una Camera che fanno le stesse cose porta a tempi lunghissimi per fare una legge in Parlamento, aumenta l’instabilità dei Governi che devono avere la fiducia in due camere elette con leggi elettorali diverse. Questo complica ogni decisione e indebolisce il sistema istituzionale.

Con la riforma finalmente si cambia.

Soltanto la Camera darà la fiducia al Governo e farà le leggi. Il Senato non sarà più un doppione: rappresenterà le istituzioni territoriali e sarà composto da 100 Senatrici e Senatori, 95 scelti dai cittadini, tra Consiglieri Regionali e Sindaci e 5 di nomina del Presidente della Repubblica.

Avremo così leggi più rapide, Governi più stabili, un Paese più moderno.