[et_pb_section admin_label=”section”][et_pb_row admin_label=”row”][et_pb_column type=”4_4″][et_pb_text admin_label=”Testo”]

Questa mattina in Senato si è tenuta la presentazione del film “Tommy e gli altri”, di seguito trovate il saluto che ho voluto inviare.

Carissime studentesse e carissimi studenti ,

mi dispiace moltissimo non essere li con voi oggi ma vi sono vicina con il pensiero.

Il mio primo ringraziamento va al Presidente del Senato Pietro Grasso per averci dato questa opportunità di confronto e di condivisione ma soprattutto grazie a Gianluca Nicoletti e a Tommy che ci regalano attraverso il racconto del film una testimonianza di tutti i momenti di gioia ma anche di difficoltà che le famiglie vivono tutti i giorni per assicurare un futuro ai propri figli.

In questo percorso è importante che anche la Scuola, come tutte le altre Istituzioni, faccia la propria parte. In particolare la scuola ha il dovere di costruire, insieme alle famiglie coinvolte, momenti di consapevolezza e di crescita per consentire ai ragazzi affetti da autismo un’occasione per vivere appieno l’esperienza scolastica ma anche per prepararsi a porre le basi per affrontare tutte le fasi della vita.

Sarà mia cura far si che il film “Tommy e gli altri” venga visto dal più alto numero di scuole possibile affinché possa essere per tutti le docenti e i docenti, le studentesse e gli studenti uno strumento di riflessione e approfondimento.

Tra qualche giorno verrà celebrata la Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo e oggi, in questa occasione, voglio portare i miei ringraziamenti in particolare a tutti gli insegnanti di sostegno e curriculari per l’impegno e la passione con cui affrontano quotidianamente la vita della scuola e per il lavoro di equipe che fanno con gli Enti locali, le Associazioni, il servizio sanitario e soprattutto con le famiglie per costruire al meglio il percorso dei propri studenti.

Buona visione a tutti.

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]