Un bellissimo pomeriggio oggi a Giffoni dove abbiamo firmato il Protocollo d’intesa tra il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e il Giffoni Film Festival.

Il Protocollo – di cui sono particolarmente orgogliosa e che considero molto importante – ha durata triennale e prevede una collaborazione virtuosa tra le scuole italiane e Giffoni. La storia, le competenze e la qualità presenti al Giffoni Film Festival possono essere molto utili per le nostre scuole e le università arricchendo i percorsi formativi delle nostre ragazze e dei nostri ragazzi.

L’accordo consentirà di promuovere il cinema fra ragazze e ragazzi nelle istituzioni di ogni ordine e grado e di sistematizzare l’ampia offerta culturale del Giffoni per le scuole, valorizzando e promuovendo il contributo che docenti, studentesse e studenti offrono al Festival.

Saranno pianificati percorsi di formazione per le insegnanti e gli insegnanti sull’utilizzo del linguaggio audiovisivo in classe e valorizzati i prodotti audiovisivi delle studentesse e degli studenti. Miur e Giffoni collaboreranno nell’organizzazione della Giornata del Patrimonio Audiovisivo dell’UNESCO e condivideranno progetti di alternanza scuola-lavoro nei vari settori e attività promosse dal Festival.

Il Protocollo ha, inoltre, un particolare significato visto che dal 1° giugno 2017 è in vigore il decreto attuativo delle Buona Scuola per la promozione e diffusione della Cultura umanistica. Un decreto che mette al centro la valorizzazione di linguaggi come quello della musica, del cinema e del teatro nella scuola.

L’esperienza che si è fatta e si fa a Giffoni da 47 anni è importantissima, non smetterò mai di ringraziare le istituzioni locali e chi ha creato il Festival. Si tratta di una grande eccellenza che deve essere conosciuta e immessa in tutto il percorso formativo italiano.

[Qui il comunicato completo sul sito del Miur]