Simona è una giovane donna di grande esperienza e competenza su tanti temi che mi stanno particolarmente a cuore. Da Scandicci, dove ha iniziato il suo percorso politico, fino a Bruxelles, Simona ha sempre prestato sincera attenzione e ascolto al mondo del lavoro, delle piccole e grandi imprese, dei cittadini, dei giovani e delle donne. […]

E’ grave che nel giorno del quinto anniversario della strage di Lampedusa nessun alto rappresentante delle istituzioni sia presente al corteo in memoria delle 368 vittime del naufragio del 3 ottobre. Ed è altrettanto grave che nel tentativo di rimozione collettiva delle tante, troppe tragedie che si consumano in mare, il governo abbia deciso di […]

Sono molto preoccupata. Lo sono per il futuro dell’Italia, dei nostri figli, dei nostri nipoti. E’ su di loro che il governo sta infatti scaricando il costo delle scelte di queste ultime ore. Il deficit al 2,4% significa aumentare il debito e il costo del debito. Tanto che questa mattina il rendimento dei buoni del […]

Carissime e carissimi, mentre scrivo sono trascorsi già 44 giorni dal crollo del ponte Morandi a Genova. Dopo settimane di annunci e smentite il decreto per la ricostruzione è finalmente arrivato al Colle. Abbiamo contato ben 5 bozze diverse. In nessuna però sono state scritte parole chiare su quando sarà ricostruito il ponte, chi lo […]

Le donne sono il 51% della popolazione complessiva. E non sono un genere da tutelare ma cittadine alle quali garantire pari rappresentanza e partecipazione attiva alla vita democratica dell’Italia. Oggi, insieme al nostro Capogruppo Andrea Marcucci e alle senatrici di Forza Italia Donatella Conzatti e Anna Maria Bernini, e alla presenza di tante donne e […]

previous arrow
next arrow
Slider
Newsletter – 9 agosto 2018
Perché sostengo e vi chiedo di sostenere Simona Bonafè
Se questo governo dimentica anche la tragedia di Lampedusa
Def al 2,4%: una manovra fatta pagare al popolo
La mia newsletter – 27 settembre 2018
Per una crescita sostenibile, giusta e non discriminatoria
previous arrow
next arrow
Slider

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese.

Privacy Policy Cookie Policy
Social Media Policy